Tag

, , ,

Il più atteso appuntamento per il mondo dell’editoria d’arte contemporanea, uno strumento indispensabile per artisti, galleristi, collezionisti e appassionati d’arte. 

Gli artisti italiani dal primo Novecento a oggi.

Cairo Editore – Editoriale Giorgio Mondadori, Milano- 2016 – pg 848 – € 98

75_lIl “Catalogo dell’Arte Moderna” n. 52, Cairo Editore – Editoriale Giorgio Mondadori, è un’opera di grande interesse per chi segue, ma anche per chi si accosta all’arte italiana per la prima volta; si è rinnovato graficamente (arricchito quest’anno dal dossier Fotografia) e possiede un impaginato di facile consultazione, un ricco apparato iconografico e il rigore dei testi critici, curati da Giovanni Faccenda consulente editoriale e fondamentale figura di riferimento dell’annuario, Claudia Trafficante, Mario Guderzo, Andrea De Liberis e altri.

La copertina del Catalogo è dedicata a Norberto (Proietti) di Spello (1927-2009), compianto Maestro del Primitivismo che ci conduce in un Medioevo magico con l’opera La Fontanella, olio su tavola del 1995. Ci parla di lui Giovanni Faccenda.

La prima sezione presenta i grandi maestri del Novecento, tra cui Boccioni, ricordato da Claudia Trafficante a cento anni dalla morte, e poi Carrà, De Chirico, Fontana, Burri, Casorati, Morandi, insieme ad altri indiscussi protagonisti del secolo scorso che il mercato internazionale continua ad apprezzare, come dimostrano le numerose battute d’asta in Italia e all’estero. Di ognuno sono pubblicati i dati biografici, la bibliografia essenziale, i prezzi, gli esiti d’asta, una scheda economico-finanziaria e l’immagine di una o più opere. La seconda parte propone l’attività dei molti artisti operanti dal secondo dopoguerra a oggi, con le informazioni essenziali. Un inserto è dedicato pure alla pittura, scultura, grafica e fotografia del Premio Arte, giunto alla 32° edizione: con i 40 finalisti e i vincitori, suddivisi nelle quattro sezioni. Alla fine si trova il consueto capitolo dedicato alle gallerie e un ampio repertorio di opere a colori.

<<Come sempre – ci dice Carlo Motta, responsabile editoriale della Cairo – è la seconda sezione quella che più coinvolge e appassiona gli artisti contemporanei, quella che fotografa il panorama dell’arte contemporanea italiana nel modo più democratico e oggettivo possibile, con gli artisti presentati in ordine alfabetico, le quotazioni, le attività, le aggiudicazioni d’asta, le valutazioni di mercato. Le pagine a colori, le tavole delle opere fuori testo, i dossier tematici confermano il ruolo del Catalogo come insostituibile strumento di promozione e di consultazione, arricchito quest’anno dal dossier Fotografia, un’interessante ricognizione contemporanea sulla fotografia Fine Art>>.

Il CAM si propone come strumento divulgativo e conoscitivo non solo per gli addetti ai lavori e illustra in modo puntuale e rigoroso il variegato panorama dell’arte in Italia, partendo dall’inizio del XX secolo fino a oggi, attraversando l’intero repertorio della produzione contemporanea in tutte le sue espressioni, figurative, astratte e informali. Un appuntamento tradizionale, quindi, che risale – come ci informa Carlo Motta – al 1962 quando l’editore torinese Bolaffi raccolse la felice intuizione del critico Luigi Carluccio e diede alle stampe un repertorio annuale dedicato al mercato dell’arte contemporanea. Rilevato alla fine degli anni Settanta dalla Giorgio Mondadori insieme al mensile Arte, il Catalogo è oggi pubblicato con il marchio Editoriale Giorgio Mondadori all’interno del gruppo Cairo e si conferma la più longeva pubblicazione di genere in Italia.

Giuseppe Possa

36360_134056329960753_100000691602277_221557_1787335_n

 

Annunci