(visitabile fino al 22 giugno)

DOMODOSSOLA – E’ stata inaugurata allo Studio Quadra Gallery, via Marconi 26 aMaio foto Domodossola, la mostra “In origine” del pittore Alessandro Maio di Torrenova (ME). L’artista siciliano – autodidatta, classe 1966, il cui repertorio tematico intimistico è legato alla storia della sua terra e a quella sua personale – espone 12 dipinti e una serigrafia a 18 colori, tutti di formato medio.

Le sue opere, rappresentate dal colore steso con il puro gesto istintivo, partono da un segno “futurista” o meglio “vorticista” che in uno stile personale vorrebbe rappresentare l’origine, il principio costituente dell’universo, dove gli elementi non sono ancora distinti. In un mondo ormai globalizzato, sommerso dalle immagini che fluiscono come un fiume in piena e che mira sempre a mercificare tutto, Maio cerca ispirazione nella profondità spirituale, mistica, ma non legata agli aspetti religiosi. Con metafore e simboli, vuole spingerci a riflettere sulla superficialità del nostro ordine sociale. Lo fa, soprattutto, con quelle “velature Alessandro Maiogeometriche”: sfumature al limite dell’astratto che trasmettono anche messaggi globali. Egli non ha seguito corsi specifici, ma ha sempre attinto dalla propria esperienza e frequentando lo studio di John Picking e di altri maestri d’arte a lui molto vicini. Ha esposto in varie personali e collettive, ottenendo riconoscimenti e apprezzamenti dalla critica ufficiale. Di recente, ha partecipato alla Prima Biennale d’arte di Palermo, curata da Paolo Levi e alla Triennale di arti visive presso l’Università la Sapienza a Roma. La mostra di Alessandro Maio allo Studio Quadra, curata da Sebastiano Parasiliti, sarà visitabile fino al 22 giugno: da lunedì a venerdì dalle 8.45 alle 12.45 e dalle 14.45 alle 18.45; sabato solo la mattina.  

Giuseppe Possa

18033350_1296951413757800_1042463359818673437_n

Annunci