Stresa celebra la pittura di Ugo Pavesi con una mostra (un intervento del prof. Raffaele Fattalini)

Tag

, , ,

Cattura

Una mostra interessante e da non perdere quella di Ugo Pavesi alla Palazzina Liberty di Stresa (VB), allestita con il patrocinio e il sostegno del Comune e della Banca Mediolanum di Gravellona Toce e Borgomanero. E’ stata inaugurata sabato 27 maggio, coronata dall’affluenza di un pubblico numeroso e davvero straordinario. La rassegna proseguirà fino al 25 giugno ed è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 12,30 e dalle 16 alle 19. Sono esposti soprattutto paesaggi (alcuni di grande formato – mt 3×2), qualche natura morta e alcuni ritratti. Continua a leggere

NON AVRAI ALTRO DIO.

La superstruttura dell’in-formazione e le nuove seducenti forme di demago-latria politica e religiosa

Riproponiamo come lettura estiva il saggio di Giorgio QuagliaNON AVRAI ALTRO DIO.”, che si può scaricare gratuitamente dagli e-book di Mnàmon (casa editrice on line diretta a Milano da Gilberto Salvi)

http://www.mnamon.it/attualita/non-avrai-altro-dio/flypage.tpl.html

quaglia 2Il libro – dall’eloquente e simbolico titolo (con un punto finale che rappresenta un rafforzativo di assolutezza e un sottotitolo che riassume con lacerante chiarezza il senso della feroce denuncia che percorre con ossessionante e ripetitiva espressione l’insieme dei pezzi) – era già uscito in versione cartacea a cura dei “Quaderni di Contro Corrente – Milano” e con una originale veste grafica di copertina (curata da Benedetta Spreafico da Londra). In esso l’autore ci propone il “frutto” complessivo del suo pensiero composto dagli articoli che con veemenza caustica e pasoliniana sono apparsi sul nostro vecchio blog (che si appoggiava alla piattaforma, ora chiusa, de “Il Cannocchiale”) ogni qualvolta la sua acuta attenzione critica decideva di concentrarsi su fatti, situazioni e argomenti di forte attualità.
Continua a leggere

Immagine

Mostra di Alessandro Maio allo Studio Quadra di Domodossola

(visitabile fino al 22 giugno)

DOMODOSSOLA – E’ stata inaugurata allo Studio Quadra Gallery, via Marconi 26 aMaio foto Domodossola, la mostra “In origine” del pittore Alessandro Maio di Torrenova (ME). L’artista siciliano – autodidatta, classe 1966, il cui repertorio tematico intimistico è legato alla storia della sua terra e a quella sua personale – espone 12 dipinti e una serigrafia a 18 colori, tutti di formato medio. Continua a leggere

Giorgio Barberi Squarotti, il grande critico dal volto umano

Per gentile concessione dell’autore, condividiamo e pubblichiamo su PQlaScintilla la critica che Franco Esposito fa al mondo culturale, in morte dello studioso torinese: <<Penso che non ci sia un autore in Italia che non abbia ricevuto, sia all’inizio della sua carriera che dopo il successo, una parola di incoraggiamento, un aggettivo per rincuorarlo a studiare e andare avanti, a non arrendersi. Sapeva con precisione e lo trasmetteva ai più giovani che il vero poeta, il vero scrittore si misura coi tempi lunghi, lunghissimi. Questo era lo spirito di Barberi Squarotti a differenza dell’esercito di supponenti che circolano oggi come ieri in Italia>>.

<<Le trappole non catturano la morte,/ gli aghi non l’avvelenano, i cani non l’afferrano coi denti./ So che dobbiamo perire perché un nuovo polline sia sulle colline>>.

GBSQUAROTTIDopo la morte dell’amico  Bàrberi Squarotti e dopo aver percorso con la memoria più di quarant’anni di bella e lunga amicizia fatta di incontri, di sentimenti, di gesti, di consigli, sono sempre più convinto che tutte le sue parole, le sue opere devono essere tramandate assolutamente a futura memoria, perché facciano parte di un imponente libro patrimonio, deposito di tutti i suoi interventi critici, ma anche della sua importante opera poetica che sono convinto non tutti hanno preso in giusta considerazione e per dirla con franchezza hanno un po’ tutti snobbato. Invece sono convinto che aveva ha un suo valore, una sua originalità nel panorama della poesia italiana. Amava la poesia e sono convinto che è stato il critico che ha seguito con più costanza e competenza sia la poesia classica, con studi di eccellenza sugli autori più importanti della letteratura italiana, sia i giovani che si avvicinavano a quest’arte magica e sulfurea con consigli e  per i più meritevoli con sue splendide ed originali presentazioni. Era questo lo spirito umano e critico di Barberi Squarotti, era questo che guidava il suo pensiero e la sua mano di grande critico dal volto e dal cuore umano. Continua a leggere

INTERVISTA A PIER FRANCO MIDALI, AUTORE DI “DON REMIGIO BIANCOSSI (1917-2003)”

Due volumi in cofanetto (di oltre 500 pagine) – autorizzati dagli eredi, che hannodonremigio messo a disposizione di Pier Franco Midali l’archivio e i documenti del sacerdote e poeta di Bognanco (VB) – usciranno quest’estate per celebrare i cento anni della nascita. Corredati con testi lirici e narrativi, fotografie, alcuni inediti, un vasto apparato critico e i contributi di illustri studiosi del mondo laico e religioso, saranno pubblicati dall’Associazione culturale Giovan Pietro Vanni. Partito volontario come Cappellano degli Alpini in tempo di guerra, don Remigio, da prigioniero ma continuando la sua missione, visse in tredici campi di concentramento e sterminio. Fu coadiutore in alcuni paesi ossolani e poi parroco di S. Pietro Schieranco in Valle Antrona. Ventotto pubblicazioni testimoniano le sue profonde doti intellettuali e spirituali. Ottenne premi e riconoscimenti importanti. Continua a leggere

UGO PAVESI ESPONE A STRESA

Tag

, , ,

Il Comune di Stresa e la Banca Mediolanum celebrano con un’antologica il pittore di Villadossola. La mostra sarà inaugurata sabato 27 maggio alle ore 18.

STRESAUgo Pavesi ha esposto in numerose mostre e grande ammirazione ha ottenutoug pav stresa la sua personale del 2000 a Villadossola, dove ha presentato i famosi “quadroni”, oltre trenta opere di grande formato. Quest’anno, con il patrocinio e il sostegno del Comune di Stresa e della Banca Mediolanum di Gravellona e Borgomanero, gli sarà allestita nella Palazzina Liberty di Stresa un’antologica per celebrare la sua lunga attività artistica, con inaugurazione sabato 27 maggio, alle ore 18. A tale proposito, già può capitare di incontralo sul lungolago, mentre dipinge per preparare questa importante esposizione. Continua a leggere

The Hawk (nome d’arte di Luigi Papanice): “Il Ricatto”, un romanzo giallo spionistico

Luigi PapaniceDa studente scriveva racconti gialli e di spionaggio per il giornalino di scuola, poi con gli impegni di lavoro ha accantonato in parte la sua passione giovanile, ma negli ultimi anni si è dedicato di nuovo ai suoi romanzi fantapolitici, ambientati ai tempi della guerra fredda tra Unione Sovietica e Stati Uniti. I libri di Luigi Papanice già pubblicati, con lo pseudonimo “The Hawk” (il Falco), sono ormai sette: “I Gemelli Dormienti”, “La Vendetta di Krupkin”, “La Fuga di Krupkin”, “Il Dossier Grecia”, “Sporco Affare in Cina”, “Krupkin il Ritorno”, “Terrore al Ristorante”. Lo scrittore lombardo, che da anni si è trasferito a Malesco, parlerà di queste sue fatiche letterarie all’IperLibro, domenica 26 marzo, alle ore 11, negli eventi culturali del Centro Coop di Crevoladossola, organizzati da Luca Ciurleo e Samuel Piana. Continua a leggere

Immagine

Alessandro Chiello: “Morti a Venezia”

Tag

, , ,

chie Alessandro Chiello, che ha all’attivo anche diverse pubblicazioni di saggistica che vanno dall’arte al cinema, è ormai un affermato scrittore di gialli-noir e pure il suo terzo romanzo di questo genere, edito dalla libreria “La Pagina” di Villadossola (con in copertina un dipinto di Roberto Antonello), è dedicato alle inchieste del commissario Eugenio Cecchi, detto Gegè, alle prese questa volta con una duplice indagine che si snoda dai quartieri alti di Villadossola sino alle atmosfere autunnali di una Venezia affascinante. In “Morti a Venezia”, oltre 300 pagine scorrevoli e coinvolgenti, c’è un ragazzino annegato nel Rio Inferno, a pochi passi dagli argini dell’Ovesca, e ci sono cinque cadaveri trovati su altrettante panchine della città lagunare: è su queste morti che dovrà concentrarsi il commissario, tra personaggi ambigui e intriganti: <<Odio. Vendetta. Giustizia. Mentre ascoltavo Micaela e osservavo le foto dei cadaveri sulle panchine, queste terribili parole risuonavano nella mia mente. Odio. Vendetta. Giustizia. Amore. Amore. Non so perché, ma s’intrometteva anche l’amore tra i possibili moventi che mi stavo confusamente costruendo>> afferma il commissario. Continua a leggere

Gian Paolo Piffero di Villadossola (VB) ha dato alle stampe “Storie di uomini”.

Tag

,

Nel libro c’è tutto l’affetto che lega l’autore alla sua Ossola: la rievocazione dei propri avi, i suoi ricordi di gioventù e il confronto tra la vita del secolo scorso con quella di oggi.

Chi ha avuto una vita intensa o proviene da famiglie con un passato più o meno illustre, haimmaginez sempre qualche interessante storia da raccontare, propria o degli antenati. E’ ciò che ha fatto anche Gian Paolo Piffero col suo volume fresco di stampa, “Storie di uomini”, che così giustifica la pubblicazione: <<La principale motivazione che mi ha spinto a scrivere questo libro risiede nel legame affettivo con la mia terra d’origine, le persone e le storie della mia gioventù che conservo gelosamente dentro di me; ed in ultimo il paragone tra quei tempi, in cui i nostri avi furono emigranti, e i giorni nostri, in cui l’immigrazione è percepita come un pericolo, dimenticando il nostro passato e le difficoltà che vissero i nostri “vecchi”>>. Continua a leggere