Alessandro Chiello: intervista a cuore aperto e a mente fredda.

Tag

,

a cura di Giuseppe Possa (critico d’arte e letterario)

53310342_659821601104529_4760202302441127936_nLo scopo di questa intervista è di dare non solo un’informazione sulla vita dello scrittore e pittore Alessandro Chiello, ma pure quello di scoprire le segrete strade della sua creatività in campo letterario e artistico. Egli vive il suo tempo, che è anche nostro, coinvolto e immerso nei propri problemi e pensieri, nelle proprie gioie e tensioni, oltre che negli avvenimenti sociali, come tutti noi. È questa, quindi, una “passeggiata” nei meandri della sua esistenza di uomo e intellettuale, dedito con grande passione a un lavoro considerevole e originale.

Continua a leggere

Nell’aria riodo il suo canto

Oggi il cielo è tanto bello

e l’agonia tua oh Madre!

ha gli occhi azzurro chiari

d’un esotico elegante uccello

che più non sa cantare.

Trascorsi i giorni amari,

si spegne così il tempo, muto,

che limita il tuo volare:

la Terra pretende per tributo

un consumato corpo di pelle e ossa.

Pur inerme nel volerti ascoltare,

io aspetto allora la ‘scossa’

che vinca la tua caparbietà

e cambi di colpo la sorte

di figlio aggrappato alla pietà.

Quando poi arrivi oh Morte!

– per dire che tutto è finito –

il Passato dispiega il suo manto

a coprire il dolore subito,

mentre nell’aria riodo il suo canto.

Giorgio Quaglia                           

20-24/06/2020

Riapre lo spazio arte a “La Fabbrica” con Salvatore Dell’Anna: “immagini interiori della natura”

Continua a leggere

VILLADOSSOLA – Sarà aperta al pubblico, ma senza inaugurazione, la mostra di Salvatore Dell’Anna, da venerdì 19 fino al 4 luglio, tutti i giorni dalle 16 alle 19.30 nello spazio arte del Teatro la Fabbrica di Villadossola. Pittore per passione, ma ha già esposto in collettive e con personali all’Art Gallery di Crevoladossola e allo “Studio Quadra” di Domodossola.

Continua a leggere

Pietro Giovanni Pilone: “Novelle Vigezzine” (edito da “Il Rosso e il Blu” di S. Maria Maggiore)

Tag

, , ,

novelle-vigezzine

Il libro “Novelle vigezzine”, edito da “Il Rosso e il Blu” di Santa Maria Maggiore (VB), è scritto dal dottor Pietro Giovanni Pilone, per cinquant’anni medico condotto di Malesco e della bassa Vigezzo, “tra inverni bianchi di neve ed estati profumate di boschi”. Chi meglio del medico di famiglia sa leggere i dolori, le sofferenze, le gioie e le speranze dell’animo umano? In questo agile volume di 183 pagine, lo scrittore di origine novarese rivisita ambienti, situazioni e soprattutto tanti cari amici. Un libro allegro, con striature sagge e un po’ nostalgiche, che l’autore dedica soprattutto ai suoi mutuati, di cui sono i protagonisti. Da leggere tutto d’un fiato.

Continua a leggere

“Il mondo artistico” di Antonio Cotroneo (1928-2015)

Tag

,

Sono trascorsi 5 anni da quando Antonio Cotroneo, designer di architettura, pittore e scultore di fama nazionale e internazionale, morì all’ospedale di Verbania. Era l’aprile del 2015 e per me fu un grande dolore: l’avevo conosciuto a Milano verso la metàant1.aspx degli anni Settanta – dove avevo iniziato a lavorare – e ci s’incontrava spesso al Circolo De Sanctis, nelle mostre, in manifestazioni artistiche e serate culturali. La nostra amicizia si era poi consolidata quando alla fine degli anni Ottanta si trasferì a Intra sul Lago Maggiore. In questo lustro, dopo la sua scomparsa, la figlia Cristina, una volta all’anno, ha aperto al pubblico lo studio del padre, dove sono ancora conservate oltre 5000 opere della sua settantennale produzione artistica. Pe l’occasione voglio ricordare l’amico e la sua memoria artistica con questa che fu l’ultima sua intervista, pubblicata sul catalogo che ne accompagnava la personale alla Galleria “Lakeside”, di Verbania-Pallanza nel 2010. 

L’ultima intervista ad Antonio Cotroneo (di Giuseppe Possa)  Continua a leggere

Ricordo del pittore Giovanni Mellerio

Tag

Pittore di Santa Maria Maggiore (VB). In Valle Vigezzo ha lasciato il segno non solo nell’arte, ma anche nell’impegno profuso per incoraggiare tradizioni e sport, in modo particolare nell’atletica, dove è stato tra i promotori della Sgamelàa e presidente per diversi anni dell’Atletica Ossolana Vigezzo.

MELLERIOGiovanni Mellerio – 78 anni, morto mercoledì 15 aprile 2020 all’ospedale di Domodossola, dopo aver accusato un malore ed essere anche stato operato a Novara – apparteneva a quella generazione di pittori locali, che per prima sentì la necessità di un paesaggio nuovo, con differenti emozioni formali e cromatiche, rispetto alla tradizione. Con altri amici e colleghi, molto si è impegnato per tenere alto il nome della Valle dei pittori e con loro ha collaborato a valorizzare le mostre dei grandi maestri del passato, organizzate dal Comune di S. Maria Maggiore, paese in cui era nato e ha sempre vissuto. Continua a leggere

Gestire arte ed editoria oggi. Intervista a Enzo Nasillo: critico d’arte e letterario

Tag

, , ,

<<Nel mare calmo siamo tutti bravi nuotatori, ma è solo nella tempesta che si vede chi è realmente capace>>

94385127_10223343235187958_2926392661667479552_n

Ritratto di Enzo Nasillo disegnato a matita da Sylvia Matera

Nella sua Torino, Enzo Nasillo – critico d’arte e letterario, giornalista, operatore culturale tra i più preparati e impegnati nell’organizzare eventi, mostre, manifestazioni, per scoprire nuovi talenti e dare spazio agli artisti – durante la sosta imposta da questa “pandemia” globale, si è dedicato alla lettura, a ricerche per approfondire discipline che spesso si è costretti a rinviare, perché magari richiedono tempo, riflessione e introspezione. Naturalmente, ha utilizzato anche questo periodo prezioso per programmare la sua agenda e l’attività futura, legata all’Associazione Orizzonti Contemporanei e a quella editoriale della sua casa editrice Alhena.

http://www.orizzonticontemporanei.it   Continua a leggere

UNA NUOVA URBANISTICA? di Giacomo (Gim) Bonzani

Tag

, ,

La città attualmente “appestata”, tutta percorsa da gerarchie, sorveglianze, controlli, scritturazioni per un’utopia della città perfettamente governata. La “peste”  è la prova nel corso della quale si può definire idealmente l’esercizio del potere disciplinare. “Sorvegliare e punire” (Foucault). Giacomo Gim Bonzani, architetto vigezzino, alla luce delle esperienze di questi mesi, ricorda una proposta, a cui ha aggiunto alcune sue considerazioni, di un celebre architetto che proponeva una vera città ideale con urbanistica, case e appartamenti a misura d’uomo.

concorso PalaItalia Mozzoni (3)

Guglielmo Mozzoni: Concorso Palaltalia

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: