Vittoria Palazzolo: Volti e figure femminili nel “pianeta donna”.

Tag

, ,

Intervista a Vittoria Palazzolo, nata a Torino nel 1965, vive e lavora a Vogogna (VB). Il suo percorso artistico inizia all’età di 13 anni. Dopo il liceo Artistico frequenta lo studio di Cleo Zanello (allievo di Casorati). Attualmente, sta operando a un interessante ciclo, “Il pianeta delle donne” e “Il risveglio”. Selezionata per Expo 2020 a Dubai, esporrà nella mostra curata da Giammarco Puntelli per l’occasione.

La scelta espressionista figurativa, in un’atmosfera astratta, di Vittoria Palazzolo, è unaomaggio-a-lili-elbe-60x80-acrilici-su-tela forma estremamente solare, graffiata da segni e simboli riconducibili all’artista, che scompone, riduce o taglia il disegno con screziature vagamente siderali, nell’iconografia e nelle scelte cromatiche. Entro questi spazi cosmici appaiono figure femminili, con donne incinte che fluttuano, in un alone mistico, nel travaglio di mondi interplanetari o volutamente e simbolicamente rappresentate senza capo, perché ormai si ragiona solo con la testa, mentre l’artista si auspica un’epoca in cui si ragionerà con il cuore. Il fascino dei soggetti è marcato con il corpo delle figure trattato quasi come un manichino, descritto nella sua dimensione come fosse un oggetto. Continua a leggere

Domodossola: al 1° Congresso di WIKIPOESIA si parlerà anche del Premio letterario di poesia e narrativa “Bognanco Terme” 2020

Tag

, , ,

Venerdì 3 dicembre, inizio ore 17, a Domodossola (SOMS, vicolo teatro 1) durante il 1° congresso nazionale di WIKIPOESIA Giuseppe Possa presenterà il premio di poesia e narrativa Bognanco Terme

80577031_2400459320215511_2316512021509570560_n

 

col patrocinio del Comune  e della Società Acque Terme di Bognanco

logo termebologologo bognanco per lettera2

La IX° edizione del Premio Letterario di Poesia e Narrativa “Bognanco Terme” si articola in 4 sezioni : Continua a leggere

I calendari 2020 con le fotografie di Carlo Pessina

Tag

, , ,

IMG_E2309Le fotografie di Carlo Pessina da anni illustrano calendari di aziende, istituzioni ed enti, italiani e stranieri. Per il 2020, voglio accennare a due in particolare, quello della ditta di trasporti Comazzi, presente sul territorio delle province del VCO e di Novara, e quello della Domo Graniti, una società domese specializzata nell’estrazione e commercializzazione di blocchi e lastre di serizzo. Continua a leggere

“Uno sguardo sul territorio”: mostra a “La Bottega dell’Arte” di Gravellona Toce

Una collettiva che si svolgerà dal 21 al 29 dicembre (esclusi il 25 e 26) e dal 3 al 5 gennaio 2020, dalle 16 alle 19, nei locali de “La Bottega del’Arte”, in corso Roma 55/57 a Gravellona Toce (VB), sede dell’omonima Scuola di arti visive e artigianato,  curata dalla pittrice e architetto Michela Mirici Cappa. Ingresso libero. Continua a leggere

Quarant’anni di Microprovincia, rivista di frontiera

Tag

, ,

Pubblicata a Stresa dal poeta e scrittore Franco Esposito (fondatore e direttore), è uscito il numero monografico del 2019 dedicato a Eugenio Borgna. Edita da “Interlinea”, è distribuita in tutte le librerie.

Nel 1989 sul settimanale Eco Risveglio Ossolano, recensendo il periodico1 _JgPpQ1n3sIM1fEff-IvzgMicroprovincia”, scrivevo: <<Una rivista che da 10 anni fa cultura senza “sponsor” ad eccezione dei suoi affezionati lettori, riuscirà in uno sperduto angolo di provincia a proseguire sulla propria strada, proponendo quanto di meglio raccoglie con le modeste forze a disposizione, fino al 2000?>>. Non solo l’annuario ha superato il millennio, ma è ancora pubblicato oggi, e di anni ne sono trascorsi quaranta. Questo, grazie al poeta e scrittore Franco Esposito che nel frattempo è rimasto “giovane” e pieno di entusiasmo, proprio come lo ricordo io, fin dal 1979, quando sulle rive del Lago Maggiore, a Stresa, decise di pubblicare il primo numero. Nel frattempo “Microprovincia” è cresciuta e, come sognava allora il suo direttore-fondatore, ha dato voce ad autori autonomi e alle loro opere, in cui dentro c’è vita e il tempo in cui si trovano a vivere come uomini e come artisti. Continua a leggere

EMILIO PALAZ: “SVELATE” alla Galleria degli Artisti di Milano

Tag

, , ,

Dal 4 al 21 dicembre 2019, Emilio Palaz ha proposto alla “Galleria degli Artisti, in DSC_5424via Nirone 1 (angolo Corso Magenta) a Milano, la sua produzione pittorica degli ultimi 2 anni: ritratti, figure, nudi di donne. Il titolo della personale, “Svelate”, è assai significativo, nella duplice valenza di mostrate nei loro corpi, ma soprattutto nella profondità della loro anima, del loro vissuto. Le fattezze dei corpi sciolti nelle forme e armoniosi nei colori, il fascino dei volti, gli occhi, gli sguardi nell’insieme, si rivelano alla sensibilità di chi li guarda e sembrano idealmente prendere vita, sebbene lì immobili sulle tele, per quella scioltezza con cui l’autore li dipinge. Le donne di Palaz sono reali, lo avvalorano i nomi apposti da loro stesse in qualche angolo del quadro, unitamente alla firma dell’autore: la loro bellezza risiede nella verità delle proprie fattezze, negli incarnati luminosi dei corpi; a volte esse sono adagiate, assumendo una forte valenza espressiva, su panneggi ben dipinti, quasi a voler mettere in evidenza la virtuosità del pittore. Continua a leggere

Alessandro Chiello: “La rosa di Tappia”

Tag

, , ,

Schermata_2019-11-22_alle_08_28_07Tre anziani trovati morti, nell’arco di poco tempo, nell’Ossola di oggi, sarebbero stati archiviati come naturali decessi o tristi suicidi, se inspiegabilmente una rosa non fosse apparsa in ogni luogo del “delitto”. Sì, perché il commissario Eugenio Cecchi, detto Gegè, proprio per questo (il mistero è la chiave di tutto il libro) vuole vederci chiaro e inizia a indagare. Del resto, interpretando qui Agatha Christie, possiamo sostenere che “un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”. Ebbene, i tre indizi ci sono, manca la prova: allora, in tale circostanza, al chi possa averli uccisi, si può sovrapporre, prima di tutto, il perché sia successo un certo ripetersi di un’azione. Continua a leggere

Zemfira Alekperova giovane pittrice russa

Tag

, ,

La pittura espressionista di Zemfira Alekperova (una giovane russa che attualmente,IMG_20191110_001116 per meglio specializzarsi nel proprio ramo di studi, sta frequentando l’ultimo anno all’Università “La Sapienza” di Roma, facoltà Design del prodotto) presenta la gestualità forte e prorompente di una colata lavica. Se i suoi quadri di paesaggio appaiono incandescenti, per quel loro accendersi e rigenerarsi dando forma estetica all’energia della natura, con cromie calde e solari tra cielo, terra e acqua, i volti che propone, al contrario, denotano l’inquietudine della coscienza umana di ogni individuo raffigurato, quasi fosse martoriato da forze interiori sconosciute.   Continua a leggere

CAM – Catalogo dell’Arte Moderna n. 55

Tag

, , , ,

Cattura 4 cam

Carlo Motta

Gli artisti italiani dal primo Novecento a oggi. Una sorta di enciclopedia da consultare come primaria fonte di informazione nel settore dell’arte contemporanea, uno strumento indispensabile per artisti, galleristi, collezionisti e appassionati d’arte, pubblicato da Editoriale Giorgio Mondadori (Gruppo Cairo, Milano). Il CAM è stato presentato sabato 30 novembre a Milano nella sala Buzzati del “Corriere della Sera” Continua a leggere

Un libro di Pier Franco Midali per celebrare i 10 anni del Parco Valle Antrona

Locandina decennale Parco Valle Antrona definitiva (FILEminimizer)Nel contesto delle opere paesaggistiche di Ugo Pavesi (un’esaustiva antologica con molti quadri di grande formato che illustrano le bellezze delle nostre valli), al Teatro La Fabbrica di Villadossola, Sabato 30 novembre 2019, alle ore 20.30, si terrà una serata celebrativa del decennale d’istituzione del Parco Naturale della Valle Antrona con il Laboratorio Corale Cantar Storie diretto dal maestro Luca Bonavia e un incontro con i promotori dell’idea, moderato dal giornalista RAI Maurizio Menicucci. Durante questo evento, a cura dei Comuni di Antrona e di Borgomezzavalle, sarà presentato la pubblicazione di Pier Franco Midali. Nell’intervista che segue, si parla con l’autore dell’argomento Parco. Continua a leggere